Perchè i dentisti cambiano laboratorio

Interessante articolo pubblicato da Lauren Burns su Dentistry IQ che fotografa la situazione americana, ma che si puo’ tranquillamente trasporre in Europa e quindi in Italia,tutto il mondo è paese no?

Negli ultimi 5 anni quasi il 50% degli studi dentistici ha cambiato laboratorio per problemi tecnici o di relazione.

Quali sono i motivi che portano i dentisti a cambiare,cosa cercano e quali sono le strategie di marketing che più li hanno influenzati.

Dental Economics, insieme con Lab Management Today, ha condotto un sondaggio tra 200 dentisti con esperienza e non, chiedendo loro cosa cercano in un laboratorio odontotecnico.

Il campione è composto da:

65% con piu’ di 20anni di esperienza

24% con esperienza da 5 a 20anni

11% con meno di 5 anni di esperienza

66% lavorano da soli,il 22% sono parte di un team,il12%è socio.

La maggior parte dei dentisti hanno riferito di non avere un sistema di presa dell’impronta digitale. Solo il 17 % ha dichiarato di averne uno. Il 63% non ha un sistema CAD CAM alla poltrona e non ha intenzione di acquistarne uno a breve termine affermando che essi non sono ne a buon mercato ne di alta qualità.

Dato che il 63% dei dentisti non hanno un sistema di fresatura poltrona e non hanno intenzione di prenderne uno in futuro, significa che fanno ancora molto affidamento sui laboratori.Sono molte le ragioni per cui un dentista cambia laboratorio,prima fra tutte la qualità incoerente,tempi di consegna elevati,prezzi alti,difetti di comunicazione.

zDIQLabStory01zDIQLabStory02

I dentisti sono stati invitati a scegliere le loro prime tre caratteristiche che cercano quando si considera un nuovo laboratorio.Eccovi le risposte.

-Lavoro di alta qualità

-Prezzi ragionevoli

-Buona comunicazione

-Tempo di consegna veloce

-Vicinanza del laboratorio con studio dentistico

-Gamma di servizi

_Disponibilità di tecnologie all’avanguardia

zDIQLabStory04

Le risposte dimostrano che i dentisti sono alla ricerca di una relazione a lungo termine con loro laboratorio e che la maggior parte di loro si sforza di risolvere i problemi, sia tecnici o comunicativi.La maggioranza dei dentisti intervistati ha dichiarato che usano tre laboratori su una base costante. Solo il 13% sempre fa affidamento esclusivamente su un unico laboratorio.

 

 

I Dentisti tengono la comunicazione con loro laboratorio in grande considerazione, e quasi il 100% di loro vogliono una consulenza tecnica . I suggerimenti e le consulenze più apprezzate sono :opzioni di materiale,  scelte di restauro ,  tecniche di presa del colore e  tecniche di preparazione .

Il tecnico è visto come parte integrante di un team che opera in simbiosi.

Se parliamo ora di strategie di marketing per acquisire nuovi committenti da parte dei laboratori vediamo subito che i metodi come social media,e.mail e pubblicità tradizionale solo di assoluta marginalità 1.4%,1.4%,3.4%.

L’80% degli interpellati dichiara di aver ascoltato consigli di altri colleghi.Questo dato ci suggerisce che la buona reputazione ancora paga.zDIQLabStory05

Di seguito la tabella che spiega come si comportano i professionisti quando hanno problemi con l’odontotecnico

zDIQLabStory06

Ecco alla fine della fiera ,ad esser corretti bisognerebbe fare anche un sondaggio ai laboratori,perchè è vero che il nostro è un lavoro subordinato ma i problemi lavorando in team non sono sempre causati da una stessa parte.

eccovi il link originale dell’articolo:

clicca qui

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.