Carcinoma orale: nuovo strumento di screening nello studio dentistico

L’appuntamento di igiene ogni 6 mesi da al clinico una formidabile opportunità di tenere sotto controllo la salute del paziente.

L’introduzione di ogni tecnologia che possa facilitare lo screening, da la possibilità essere piu’ incisivi nella lotta alle patologie oncologiche.

I pazienti tendono ad essere molto ricettivi a tutte quelle attività ed ai nuovi protocolli inseriti nella normale visita di igiene,si sentono più “coccolati” ed avvertono la preoccupazione del clinico verso il loro stato di salute.

Importantissimo per i pazienti è comprendere il valore del processo di selezione ,quando si tratta di cancro orale ed i rischi che si corrono nella scoperta tardiva dello stesso.

Il nuovo protocollo si basa in pratica nell’individuazione di anomalie della mucosa attraverso un nuovo strumento.

Il VELscope ® Vx è un dispositivo che attraverso un fascio di luce fluorescente permette al clinico di vedere sotto i tessuti della mucosa ed individuarne eventuali anomalie.Velscope_1[1]

Lo strumento è dotato di una fotocamera che aiuta a tenere un eventuale “dossier” sullo stato di salute orale del paziente.Bastano 2 min. in una normale seduta di igiene.

Le eventuali fotografie possono servire come documentazione da inviare agli specialisti.Inoltre servono per tenere sotto controllo l’andamento della malattia.

Ovviamente tutto questo porta un evidente beneficio per il paziente dovuto alla cosiddetta diagnosi precoce .

Articolo tratto da Dentistry iq network

leggi articolo originale

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.